Ostia, un caso su cui riflettere

Ostia è stata nuovamente teatro di una manifestazione contro le mafie e lo squadrismo, promotori Federazione Nazionale della Stampa e Libera. È la terza nel giro di una settimana dopo il pestaggio dell’ inviato di Nemo (Raidue) Daniele Piervincenzi a opera di Roberto Spada, dell’omonimo clan, poi finito in carcere. Sullo sfondo il ballottaggio di domenica…

Dettagli

Il Presidente Grasso inaugura la terza edizione dedicata a Daphne Caruana Galizia

Alla presenza del presidente del Senato Pietro Grasso, che ha concesso il patrocinio della Camera Alta, è stato dato avvio questa mattina al progetto “A mano disarmata – Forum internazionale dell’informazione contro le mafie”. Giunta alla sua terza edizione, la manifestazione quest’anno sarà intitolata alla memoria di Daphne Caruana Galizia, giornalista e blogger maltese uccisa…

Dettagli

Malta: una bomba uccide la blogger anticorruzione

BIDNIJA – La giornalista e blogger Daphne Caruana Galizia è stata uccisa a Bidnija, nell’isola di Malta, da una bomba che ha fatto saltare in aria la sua auto, una Peugeot 108, mentre lei era a bordo. È morta sul colpo. Quindici giorni fa aveva presentato denuncia alla polizia dopo aver ricevuto minacce di morte.La reporter si era…

Dettagli

25 anni fa l’assassinio del generale Dalla Chiesa

L’intervista che leggete è stata pubblicata sul Corriere del 5 settembre 1982. Tutti gli articoli apparsi sul Corriere, negli oltre 140 anni della sua storia, sono disponibili nell’Archivio digitalizzato: lo trovate qui. «Carlo Alberto dalla Chiesa lo abbiamo ucciso tutti quanti noi indicandolo come l’unico che poteva combattere il terrorismo, come l’unico che poteva combattere la…

Dettagli

Borsellino: il mistero dell’ultima intervista

“Ci sono storie maledette, quella dell’intervista a Paolo Borsellino è la mia”. Parola di Fabrizio Calvi, il giornalista italo francese che il 21 maggio del 1992 insieme al collega Jean Pierre Moscardo intervista il giudice palermitano nella sua casa nel capoluogo siciliano. Il contenuto di quell’incontro è clamoroso e ampiamente noto: a 48 ore dall’omicidio di Giovanni Falcone e a meno di due…

Dettagli

Roma: i clan alla conquista del centro storico

Dal Cafè de Paris, di 8 anni fa, allo Squisito Cook in via del Colosseo di ieri. I tentacoli della criminalità organizzata sui locali della Dolce vita romana hanno ormai strozzato la città eterna. Organizzazioni malavitose che a Roma vengono a reinvestire i loro soldi sporchi, dalla metà degli anni Novanta, e nelle location più…

Dettagli

Le mafie stanno bene, la Ndrangheta meglio

Nonostante arresti e condanne, le mafie (purtroppo) stanno benissimo. La ‘ndrangheta soprattutto. È questo il quadro – amaro – tracciato dalla Direzione nazionale antimafia e antiterrorismo (Dna) presentata oggi al Senato dal Procuratore nazionale Franco Roberti e dalla presidente della Commissione parlamentare antimafia Rosy Bindi nella relazione con cui annualmente fa il punto sulle attività…

Dettagli

‘ndrangheta, arrestato dopo 23 anni Giuseppe Giorgi: «U capra»

SAN LUCA(Reggio Calabria) – È finita venerdì mattina, dopo 23 anni, la latitanza di Giuseppe Giorgi, 56 anni, detto «U capra», esponente di primissimo piano del clan Romeo (I Stacchi), di San Luca. «Bravi, mi avete preso». Queste le prime parole che l’ex superlatitante ha indirizzato ai carabinieri del comando provinciale di Reggio Calabria e…

Dettagli

Non solo mafia: Roma e la morte di Falcone

Fu solo mafia? Questa domanda, antica, è riemersa nella lunga trasmissione di Rai1, ricca di ricordi e luoghi importanti, dedicata alle stragi mafiose di Capaci e di via D’Amelio. Il procuratore della Repubblica di Caltanissetta, in una recente intervista al Corriere della Sera, ha sottolineato che nelle indagini ogni pista è stata seguita e tuttavia…

Dettagli

Chi era Giovanni Falcone e chi lo voleva morto?

  Che Giovanni Falcone sia morto molte volte prima di quel 23 maggio di venticinque anni fa ce lo siamo già detti. Ci siamo detti, per buttarla in letteratura, che si muore di solitudine: e Falcone era un uomo solo. Ma si muore anche circondati da affetti, sguardi, incoraggiamenti se ciascuno di quegli incoraggiamenti serve…

Dettagli